Tratta 21: Boissano - Toirano

Tabella dati per tratta

Lunghezza complessiva 12,2 km
Tempo di percorrenza  4h 15m 
Dislivello in salita 895 m
Dislivello in discesa 967 m
Percentuale sentiero su fondo naturale  90 %
Percentuale sentiero su asfalto  7 %
Percentuale sentiero su selciato  3 %
Percentuale sentiero su altro tipo di fondo 0 %

Area download

GPX file Tratta: Boissano-Toirano
Tratta21_Boissano-Toirano.gpx
File GPS eXchange 140.4 KB
KML file Tratta: Boissano-Toirano
Tratta21_Boissano-Toirano.kml
Google Earth Placemark 33.0 KB

Descrizione generale della tratta

L’itinerario si estende verso l’entroterra e si sviluppa in una sorta di anello che collega Boissano e Toirano, due cittadine, separate dal Torrente Varatella, che distano l’una dall’altra soltanto tre chilometri. Il percorso, a pochi chilometri in linea d’aria dal mare, è apprezzabile per gli interessanti aspetti naturalistici ed i continui contrasti che si generano tra i panorami sul litorale, quasi sempre visibile lungo tutto il percorso, e i più aspri e selvaggi paesaggi sub-montani tipici dell’entroterra ligure.

Tratta di bypass 

Breve descrizione di alcuni punti di interesse storico culturale

Boissano -S. Pietrino

Piccolo edificio religioso a navata unica ed a doppio altare. Fu costruito, in splendida posizione panoramica, nel XIX secolo e voluto da immigrati boissanesi a Gibilterra. Si trova poco dopo l’abitato di Boissano lungo il sentiero che porta verso il Monte Ravinet ed il sentiero delle “Terre Alte”.

 

S. Pietro ai Monti

Edificio religioso edificato presso il Monte Ravinet dai monaci Benedettini intorno al XV secolo. Si trova sul sentiero dove anticamente passava una via del sale. Punto molto panoramico, offre una vista a 360° e sarà molto apprezzato da coloro che percorrendo il sentiero liguria decideranno di salire fino a qui.

Breve descrizione delle principali aree naturali di interesse

La Fauna

Il daino (Dama dama) è un animale originario del medio oriente, fu importato già dai romani che lo apprezzavano per la sua maestosità e come preda ambita dai cacciatori. In Liguria lo si trova presente in diverse zone e parchi pubblici. Tra queste aree troviamo anche il tratto di Sentiero Liguria che si percorre con la tappa 21; spingendosi all’interno ed allontanandosi dalla linea di costa, questo sentiero offre l’opportunità di poter effettuare incontri molto emozionanti con diversi abitanti del bosco. Oltre ai daini ci sono anche caprioli e cinghiali solo per citare alcuni degli animali che si posso osservare: basta solo fare un pò di attenzione e cercare di non fare troppo rumore.