Tratta 11: Camogli - Nervi

Tabella dati per tratta

Lunghezza complessiva 16,5 km
Tempo di percorrenza 6 h
Dislivello in salita 826 m
Dislivello in discesa 828 m
Percentuale sentiero su fondo naturale  13 %
Percentuale sentiero su asfalto  59 %
Percentuale sentiero su selciato 28 %

Area download

GPX file tratta 11: Camogli- Nervi
GE_T11.gpx
File GPS eXchange 205.6 KB
KML file tratta 11: Camogli- Nervi
GE_T11.kml
Google Earth Placemark 48.1 KB

Descrizione generale della tratta

Bella tappa che con diversi “sali e scendi”, ci offre moltissimi punti panoramici sul Golfo del Paradiso e sull’immancabile Promontorio di Portofino. Da Camogli, costeggiando il mare, si raggiunge Recco e da qui iniziano una serie di salite e discese che ci fanno scoprire diverse frazioni circondate da oliveti, lembi di macchia mediterranea, interessanti boschi misti e piccole chiese “campestri”. L’ultima parte della tappa ci introduce nella “Superba” Genova, passando per antiche mulattiere (“creuze”) fino ad arrivare alla celebre passeggiata a mare di Nervi ed al suo protetto porticciolo.

Breve descrizione dei punti di interesse storico culturali

Recco e la focaccia con il formaggio

Insignita della medaglia d’Oro al Merito Civile per la distruzione del centro a causa dei bombardamenti avvenuti durante la Seconda Guerra Mondiale. Oggi è una frequentata località turistica, famosa per la “Sagra del fuoco” in onore della Madonna del Suffragio (7/8 Settembre) e per la deliziosa focaccia con il formaggio di Recco, prodotto I.G.P. (sagra la 4° domenica di Maggio, con assaggi gratuiti della buonissima focaccia). 

 

Pieve Ligure e la Sagra della Mimosa

Abitato che sorge sul pendio del Monte Santa Croce, appare come un “balcone fiorito” affacciato sul mare. Da sempre suddiviso nell’abitato di Pieve Alta e Pieve Bassa (lungo l’Aurelia), è ricco di belle ville ed ampi giardini. Ogni anno, la seconda domenica di febbraio, vi è l’immancabile Sagra della Mimosa, festa che è una specie di anticipo della primavera.

 

Ville e parchi di Nervi

I parchi di Nervi sono un importante complesso storico-naturalistico del comune di Genova, formati da un insieme di più parchi appartenuti in passato a ville private, Villa Gropallo, Villa Saluzzo Serra, Villa Grimaldi Fassio e Villa Luxoro, oggi adibite a strutture museali (Wolfsoniana, Galleria d’Arte Moderna, Museo Frugone, Museo Giannettino Luxoro). 

Breve descrizione delle principali aree naturali di interesse

SIC Fondali di Nervi - Sori

Il sito è costituito da tre subsiti, che si estendono lungo la costa per una lunghezza di quasi 7 km, comprende formazioni di Posidonia, popolazioni del Coralligeno, prati di Cymodocea nodosa e sabbie e ghiaie grossolane bio-detritiche, che si alternano tra di loro (tipo di fondale unico in Liguria). Da segnalare la presenza dell’anfiosso (Branchiostoma lanceolatum), specie piuttosto rara.

 

Genova Nervi e la Passeggiata Anita Garibaldi

Il bel borgo di Nervi (rinomato quartiere di Genova) affacciato sulla scogliera a mare, comprende diverse ville storiche genovesi. Alle spalle è protetto dalle colline che in questo punto declinano direttamente in mare, creando un caratteristico paesaggio. La passeggiata a mare, intitolata ad Anita Garibaldi, congiunge il porticciolo con la località di Capolungo ed ha uno sviluppo di circa 2 km.